Da non perdere
Home / Lavoro / Consigli / 9 errori che faranno finire il tuo curriculum nel cestino
scrivere un curriculum
flickr.com/markgranitz

9 errori che faranno finire il tuo curriculum nel cestino

di

Sapere scrivere il curriculum vitae nel modo corretto è il primo passo di una strategia vincente per chi cerca lavoro. Le aziende ricevono ogni giorno decine di email che finiscono nel cestino della posta elettronica dopo pochi secondi. Il motivo è semplice: sono quasi tutti scritti male e riportano un elenco di esperienze passate freddo e monotono. Impostare il curriculum correttamente può darti un grosso vantaggio: non finirai nel cestino e probabilmente avrai più carte da giocare nella competizione con gli altri candidati che come te si sono salvati dalla spazzatura.

Errori nel curriculum, le trappole da evitare.

1 – Presentare un testo con errori di battitura o (peggio ancora) di grammatica

Rileggi sempre attentamente quello che scrivi e se hai dubbi fatti aiutare nella correzione. Non c’è niente di peggio di un curriculum vitae che presenta errori di battitura o di grammatica: i primi denotano superficialità e scarsa attenzione, i secondi addirittura incapacità di sapere scrivere correttamente in italiano. Puoi star sicuro che nessuno ti assumerà dopo avere letto “O lavorato” sul tuo cv.

2 – Essere troppo sintetico

Se parli di te, delle tue esperienze e della tua carriera, con qualcuno che non ti conosce devi essere specifico. Non può catturare l’attenzione un cv che è un semplice elenco di date e nomi di società. Per ogni lavoro che hai svolto devi raccontare nel dettaglio di cosa ti sei occupato, quali competenze hai acquisito e in quale modo queste conoscenze possono tornarti utili per il lavoro che stai cercando. Stai attento però a non esagerare e ad allungare troppo il testo: una lettera di tre pagine diventa un autogol.

3 – Usare espressioni che usano tutti, ma che non hanno significato

Proseguendo i consigli del punto 2, evita di usare espressioni come “consolidata esperienza in…” o cose di questo tipo. Dimostra che ce l’hai raccontando quello che sai fare e quello che hai fatto.

annunci di lavoro

flickr/slightly everything

 

4 – Le bugie hanno le gambe corte

Nella vita di tutti i giorni e nel lavoro, mentire può danneggiarti. Non affermare di conoscere alla perfezione un programma o una lingua straniera perché se non è vero al colloquio potresti trovarti in difficoltà. E soprattutto non inserire nel curriculum lavori che non hai mai svolto perché l’effetto boomerang è sempre dietro l’angolo.

5 – Inviare lo stesso curriculum vitae a tutti

Personalizza il curriculum in base all’interlocutore perché ti accorgerai che puoi dare risalto a capacità specifiche. E tutto questo gioca a tuo favore.

6 – Un altro errore nel curriculum: inserire notizie personali inutili

La tua vita non è così interessante per gli altri come pensi. Inserire nel curriculum notizie personali come la composizione della tua famiglia, il nome del tuo cane, orientamenti sessuali, religione e hobby è inutile e potenzialmente dannoso. Ricorda: le informazioni personali che servono a chi deve darti un lavoro sono il tuo nome e i tuoi recapiti. Se inserisci una notizia di questo tipo assicurati che c’entri qualcosa con l’impiego che stai richiedendo.

7 – Aggiungere contatti dei social network senza verificare cosa pubblichi

Se inserisci i tuoi profili di social network, devi essere sicuro che ti rappresentino al meglio e forniscano una buona immagine di te. Tutti abbiamo degli scheletri nell’armadio: perché servirli su un piatto d’argento a chi deve darti un lavoro?

8 – Recapiti sbagliati

Controlla sempre i contatti che hai inserito. Hai cambiato numero di cellulare da poche settimane? Ricordati di aggiornare il curriculum vitae. Non c’è nulla di peggio di un secondo invio per un errore di questo tipo: finirai direttamente nel cestino.

9- Non giustificare il testo

I programmi di elaborazioni di testo permettono di manipolare parole, righe e capoversi per renderli facilmente leggibili. Presenta un curriculum come un blocco unico di parole senza a capo e farai passare la voglia di leggerlo a chiunque. Rendi il tuo curriculum attraente da un punto di vista grafico: utilizza il grassetto, inserisci elenchi puntati, serviti al massimo di un paio di font. Non esagerare con colori e sottolineature, sii coerente, ma cerca di semplificare al massimo il lavoro di chi lo legge.

errori nel curriculum

Flickr.com/jennypdx

 

 

Condividi con i tuoi amici










Inviare