Da non perdere
Home / Primo piano / Segnali di fumo con l’iPhone, è lo Smoke Messaging Service
segnali di fumo

Segnali di fumo con l’iPhone, è lo Smoke Messaging Service

Non bastavano telefonate, videochiamate, email, sms, mms, chat, messaggi su Facebook, Twitter e tutti gli altri social network. Se cerchi un modo sicuro per inviare messaggi in codice senza ricorrere a testo, foto o altri contenuti, in futuro potresti tornare ai segnali di fumo proprio come i nativi d’America. L’invenzione si chiama S.M.S. (Smoke Messaging Service): si tratta di una custodia da agganciare allo smartphone che è in grado di vaporizzare dell’olio iniettato con una siringa tutte le volte che si preme un bottone. In questo modo, viene rilasciato una piccola nuvola di fumo nell’aria. I segnali vengono letti dalla fotocamera e, in futuro, il suo ideatore, l’informatico olandese Dennis De Bel, conta di sviluppare un software che trasformerà le nuvolette in testo in base a un codice precedentemente stabilito dai soggetti che stanno comunicano.

Secondo l’ideatore, i vantaggi di questo tipo di comunicazione visiva sono evidenti:

– è gratuita;

– è autonoma e indipendente da infrastrutture;

– è a prova di spia.

Difficile dire se questa invenzione diventerà così popolare da farci tornare al passato: per ora, i segnali di fumo di De Bel restano un’affascinante provocazione.

segnali di fumo

Condividi con i tuoi amici










Inviare