Da non perdere
Home / Lavoro / Consigli / Come difendersi da un collega stronzo e vivere felici
Flickr.com-noodlepie

Come difendersi da un collega stronzo e vivere felici

Difendersi da un collega stronzo è una di quelle prove che ogni lavoratore deve affrontare almeno una volta nel corso della vita professionale. Questo collega non fa squadra: pensa solo al suo benessere, ti vede come una minaccia e, quando può, sfrutta l’occasione per metterti in cattiva luce con il capo o con gli altri dipendenti. In genere, ce l’ha con te perché ti hanno dato il posto a cui lui puntava. La specie peggiore è il super stronzo, quello che oltre a parlare male non si farebbe scrupoli a rubarti un’idea. Appartiene a questa categoria anche il superiore che si diverte a umiliare o sminuire colleghi con meno potere.
Ritrovarseli tutti i giorni al lavoro fa aumentare stress e tensione. Gestire la situazione non è impossibile, servono calma e, soprattutto, una buona dose di pazienza. Innanzitutto, devi capire se il tuo collega fa parte della prima o della seconda categoria. In genere, con un po’ di astuzia riuscirai a migliorare il rapporto con il collega stronzo e a instaurare un clima più positivo, civile e produttivo sul posto di lavoro. Se il problema è l’invidia, dunque, basterà fargli capire che per lui non sei la minaccia che pensa.

Con il super, invece, i margini di dialogo sono pochi: la buona notizia è che questo collega prima o poi commetterà un errore, e tu potrai sfruttarlo a tuo vantaggio.

Ecco una breve guida su come difendersi da un collega stronzo.

come difendersi da un collega stronzo

Flickr.com-melburnian

 

Impara ad aspettare

Il collega stronzo ama lamentarsi di tutto: la mole di lavoro, le richieste del capo e dei clienti, la pulizia del posto di lavoro, la mancanza di forniture, la temperatura del climatizzatore. Il modo migliore per evitare problemi è instaurare un rapporto cordiale, non andare allo scontro.

  • Non prenderla mai sul personale;
  • offriti di aiutarlo quando è in difficoltà;
  • prova ad approfondire la sua conoscenza invitandolo a mangiare insieme in pausa pranzo;
  • fagli un regalo: portagli un caffè o uno snack quando non se lo aspetta;
  • quando si lamenta, mantieni neutralità ed evita di farti coinvolgere.

Non dovrà diventare un tuo amico, l’obiettivo è fargli arrivare un messaggio semplice: sul lavoro non vuoi rotture e punti a mantenere un clima disteso e cordiale. Conviene a entrambi.

Se invece nel tuo ufficio c’è un collega super stronzo, il discorso cambia. Gioca sulla difensiva e mantieni la posizione. Anche quando i suoi comportamenti diventano bullismo o mobbing, cerca sempre di non perdere le staffe: se ci tieni al tuo lavoro, evita scenate o, peggio ancora, scontri fisici.

  • Se puoi tenerti alla larga da questo collega, fallo;
  • mai parlare di fatti personali con lui: potrebbe usarli per metterti in cattiva luce con il capo. Scambiatevi esclusivamente comunicazioni di lavoro. Se ti trovi in una situazione in cui sei obbligato a conversare, buttala sui discorsi generali come, per esempio, il tempo;
  • lascia una traccia di tutto quello che fai: non è bello scoprire che il tuo amato collega ti ha rubato un’idea;
  • evita di farti vedere arrabbiato o teso, cerca sempre di mostrarti sorridente e cordiale con lui;
  • mantieni sempre la concentrazione sul tuo lavoro, non farti distrarre dalla rabbia: se lo fai, il super stronzo ha già vinto;
  • se hai l’occasione, non affossarlo: salvalo da una situazione in cui è in difficoltà e prova a vedere se il suo atteggiamento nei tuoi confronti cambia;
  • se la situazione si fa insostenibile, comincia a pensare di rivolgerti al tuo capo.

 

Fonti

http://www.monsterworking.com/2007/10/24/dont-let-cranky/
http://monster.typepad.com/monsterblog/2006/07/what_about_toxi.html
http://career-advice.monster.com/in-the-office/Workplace-Issues/Handle-a-Sabotaging-Coworker/article.aspx

Condividi con i tuoi amici










Inviare