Da non perdere
Home / Lavoro / Consigli / Basta distrazioni: 7 regole per restare concentrati al lavoro (o durante lo studio)
lavoro intesa sanpaolo
Flickr.com-Papuass

Basta distrazioni: 7 regole per restare concentrati al lavoro (o durante lo studio)

Potrai anche essere campione del mondo di autocontrollo e disciplina, ma a volte può essere complicato concentrarsi pienamente sul lavoro che hai da fare, soprattutto se il compito non ti piace. Le distrazioni sono sempre dietro l’angolo: una notifica di Facebook o un nuovo messaggio di Whatsapp, un collega chiacchierone, una telefonata di un amico che non sentivi da tempo, un video divertente su YouTube. Le tante interruzioni possono farti perdere il filo e perdere tempo prezioso. Ecco allora 7 consigli per restare concentrati al lavoro (o durante lo studio) e portare a termine i compiti assegnati.

Restare concentrati al lavoro, 7 regole per farcela

Organizza il giorno e datti degli orari

Un modo per restare concentrato sul lavoro che hai da fare e portarlo a termine nei tempi previsti è suddividere la giornata lavorativa in fasce orarie: stabilisci un computo preciso da concludere entro una certa ora, quando hai concluso cancellalo dall’elenco e passa a quello successivo.

Hai un testo da scrivere? Usa la modalità full screen

Devi concentrarti su un testo da scrivere, come una tesi o una relazione, ma avere internet a portata di mano ti porta a tenere aperte le finestre dei tuoi siti preferiti? Esistono dei programmi di scrittura che ti consentono, una volta aperti, di concentrarti soltanto su quello che scrivi: per un tempo prestabilito, la schermata del tuo computer diventa una pagina bianca con un editor di testo. Ce ne sono tantissimi, sia per Windows sia per MacOS: segnaliamo Q10, OmmWriter e FocusWriter.

Stop alle notifiche di chat e applicazioni

Resisti alla tentazione di chattare su Whatsapp bloccando le notifiche dei gruppi per un intervallo di tempo scelto da te. In questo post spieghiamo come si fa. Stesso discorso vale per Skype, dove per prevenire eventuali messaggi indesiderati puoi impostare lo status “non disponibile” o “invisibile”, e per tutte le altre chat.

Stop ai colleghi chiacchieroni

Se lavori in un ufficio, potresti avere qualche problema a mantenere la concentrazione per colpa del solito collega chiacchierone, il classico vicino di scrivania che trova sempre un argomento per fare conversazione: calcio, economia, tempo, lavoro, politica. Due sono i modi per liberartene: prima prova a fargli capire che sei impegnato e che parlerete durante la prossima pausa; se non funziona, isolati ascoltando musica con un paio di cuffie.



Non riesci a resistere alle tentazioni? Prova questa regola

Se proprio ti accorgi che non riesci a resistere alle tentazioni, prova a darti questa regola: ogni 50 minuti di lavoro, dedicane dieci alle cose più leggere come chattare e controllare i social network.

Scomponi ai minimi termini

È molto più facile restare concentrati e motivati sul raggiungimento di piccoli obiettivi piuttosto che puntare subito al bersaglio grande. Come? Scomponi quello che devi fare in più passaggi e affrontane uno alla volta.

Prendi nota delle distrazioni per occupartene dopo

Una buona abitudine durante il lavoro è quella di tenere un blocchetto per gli appunti accanto a te. Sulle pagine scriverai tutte le eventuali distrazioni e cose da fare (per esempio, richiamare una persona che ti ha cercato) in modo da ricordartene quando sarai libero. Potresti abbinare questo metodo alla regola 5.

 

Ti è piaciuto il post? Nella sezione “Consigli” trovi tutti gli altri articoli di Klugg dedicati al mondo del lavoro e della produttività. Per esempio, potresti avere bisogno di preparare un concorso o un esame e perfezionare il metodo di studio.

Condividi con i tuoi amici










Inviare