Da non perdere
Home / Life / 9 cose che le persone tatuate possono insegnare alle altre
https://www.flickr.com/photos/weebum/2171329395/sizes/z/in/photostream/

9 cose che le persone tatuate possono insegnare alle altre

Cultura dei tatuaggi e mondo del lavoro spesso non vanno d’accordo. Molti selezionatori si fanno ancora impressionare negativamente da un candidato tatuato, soprattutto per mansioni che prevedono uno stretto contatto con il pubblico: tendono a considerare questa forma di creatività e di espressione come semplice esibizionismo o manifestazione di ribellione. È un pregiudizio ingiusto perché le persone tatuate possono dare preziosi insegnamenti frutto della loro esperienza. Ecco quali.

9 cose che le persone con tatuaggi possono insegnare alle altre

1. La prima impressione non è sempre quella giusta

Mai giudicare una persona soltanto dalle apparenze. I pregiudizi sono indice di superficialità e questo vale anche nei confronti di chi è tatuato.

2. Il dolore provato per ottenere una cosa bella passa in fretta

Il dolore non è mai permanente, soprattutto quello che dobbiamo sopportare per ottenere una cosa che desideriamo tanto. Farsi tatuare può richiedere uno sforzo di alcune ore, ma una volta terminato resta per sempre la soddisfazione per quel simbolo che porterai sempre con te.

tatuaggi scritte

Flickr.com-See-ming Lee

3. Non tutto nella vita deve per forza avere un significato

È sbagliato pensare che ogni tatuaggio debba per forza avere un significato, un’origine profonda. Le domande più odiose che si possono fare a una persona tatuata è «Perché lo hai fatto?» o «Che significato ha?». C’è chi decide di tatuarsi per una pura questione estetica, senza avere dei motivi così profondi. Che male c’è?

4. Il tuo gusto è il solo che conta

Quando ti piace il tuo aspetto e sei a tuo agio con i tuoi tatuaggi, a che serve sapere il gusto e il giudizio degli altri?

 

5. Mai avere paura di fare nuove esperienze

Il primo tatuaggio può spaventare molte persone. È il pensiero di un cambiamento definitivo che spaventa più di tutto. In genere però, una volta compiuto il passo iniziale, chi si tatua difficilmente si ferma a un solo tattoo.

6. Il significato delle cose è soggettivo

Ogni tatuaggio ha un’interpretazione soggettiva e personale, legata a esperienze del passato e ricordi. Per questo giudicare una persona in base alla propria idea è un atto superficiale.

7. I soldi non sono tutto

Molti pensano che spendere migliaia di euro per ricoprire il proprio corpo di inchiostro sia un inutile spreco di soldi. Ma quando si tratta di esprimere la propria personalità e il proprio gusto il discorso economico passa in secondo piano.

8. Se sei sincero e onesto con te stesso non devi vergognarti degli errori

Nella vita può capitare di prendere una decisione affrettata e sbagliata. E, di conseguenza, può succedere di fare un tattoo con leggerezza, pentendosene subito dopo. Ma questo è un altro insegnamento prezioso: quando siamo sinceri e onesti, non dobbiamo provare vergogna per i nostri errori.

tatuaggi

Flickr.com-Zak Henry

9. L’unico modo per raggiungere davvero la felicità è esprimere totalmente la propria personalità

Esprimere la propria personalità senza avere paura dei giudizi degli altri è probabilmente il vero modo per vivere felici. Perché dovremmo sempre cercare di essere quello che desideriamo e non quello che vorrebbero gli altri.

Condividi con i tuoi amici










Inviare