Da non perdere
Home / Lavoro / Consigli / Dieci regole per ottenere il massimo da uno stage
stage retribuiti
Flickr.com-Phillie Casablanca

Dieci regole per ottenere il massimo da uno stage

Hai finito di studiare o stai per concludere il percorso, sei pronto a misurarti con il mondo dei professionisti e il primo passo è uno stage in un’azienda. Emergere però non è semplice e trasformare il tirocinio formativo in un contratto è impresa ardua, anche se non impossibile: dovrai dimostrare umiltà, rispetto dei ruoli e capacità di sfruttare l’occasione giusta nel momento opportuno. Una strada ricca di ostacoli nella quale l’ambizione e la voglia di strafare possono lasciarti senza carburante. Ecco dieci regole generali per ottenere il massimo da uno stage e aumentare le chance di assunzione al termine del periodo.

1- Cerca sempre di essere positivo e propositivo

Lascia i problemi fuori dal luogo di lavoro: per esempio, se il giorno prima discuti con il fidanzato o la fidanzata, non presentarti con l’aria di chi è sull’orlo di una crisi di nervi e, soprattutto, non farti vedere continuamente al telefono mentre continui il confronto. Fai del tuo meglio per dare l’immagine di una persona positiva e socievole.

2- Impegnati come se lo stage fosse un vero lavoro

Se vuoi che gli altri dipendenti ti prendano sul serio e non ti considerino soltanto l’ennesimo giovane di passaggio, devi impegnarti nello stage come se si trattasse di un vero lavoro. E fallo anche quando i compiti non ti sembrano adeguati alla tua preparazione e alle tue competenze. Non avere paura di confrontarti con mansioni meno gratificanti, saranno utili nel tuo percorso di crescita professionale: molti dei più grandi professionisti hanno iniziando scalando la montagna cominciando dalla valle, ricordalo. Dimostrati serio e affidabile. Più persone sapranno quanto sei professionale e “sveglio”, più sponsor avrai nel momento in cui si presenterà l’occasione di trasformare quello stage in un lavoro.

3- Non arrivare impreparato

Anche se per il colloquio ti eri già informato sulla storia, sulla struttura e sulla cultura dell’azienda nella quale stai iniziando lo stage, prima di iniziare rinfrescati la memoria e, meglio ancora, approfondisci le ricerche: potresti, per esempio, informarti sul capo. Sarai più preparato ed eviterai gaffe.

4- Osserva i più bravi

Hai la fortuna di stare a contatto con i professionisti migliori dell’azienda nel tuo campo? Osserva attentamente i loro comportamenti per cercare di imparare il più possibile. Nei momenti meno frenetici, prova a farti consigliare.

5- Stai lontano dalle polemiche tra colleghi o tra dipendenti e il capo

Scazzi e incomprensioni tra capi e altri dipendenti, o tra colleghi, sono la norma in ogni posto di lavoro e per te rappresentano una novità rispetto al mondo protetto della scuola o dell’università. Anche se i pettegolezzi degli altri colleghi possono sembrare interessanti, cerca sempre di starne alla larga ed evita commenti se ti ritrovi in una pausa pranzo con un dipendente che parla male di altri. Tra poche settimane potresti non mettere più piede in quel luogo di lavoro: ha senso perdere tempo a parlare dei problemi degli altri?

6- Impara a gestire il tempo

Come stagista potresti ritrovarti sommerso dalle cose da fare e non avere neanche il tempo per andare in bagno. Fai una lista di tutto ciò che devi portare a termine durante il giorno, spunta gli obiettivi raggiunti e, se sei in difficoltà, non avere paura di chiedere aiuto: se hai bisogno di più tempo per finire un progetto, metti subito al corrente il tuo supervisore, che in questo modo potrà aiutarti a trovare una soluzione.

stage

Flickr.com-pennstatenews

 

7- Tieni a freno la voglia di metterti in mostra

Dimostrati sempre disponibile e pronto a intervenire in soccorso degli altri, ma fallo solo se puoi aiutarli davvero. È meglio lavorare a pochi progetti alla volta nel modo migliore piuttosto che sprecare energie facendo tante cose male. Confrontati ogni giorno con i tuoi supervisori per sapere se il tuo lavoro va nella giusta direzione.

8- Non avere paura di conoscere i nuovi colleghi, ma non esporti troppo

Lo stage è un’ottima occasione per conoscere nuove persone e ampliare la propria lista di contatti. Durante il tirocinio, dunque, trova il tempo per conoscere chi lavora in azienda e farti conoscere. Attenzione però a non esagerare con le informazioni personali: non sai chi c’è dall’altra parte, quindi non esporti troppo.

9- Hai un dubbio? Chiedi

Mai avere paura di fare delle domande quando non ti è chiaro un compito o un’istruzione. Dimostrerai che ci tieni a quello che fai e che sei interessato al lavoro: sei uno stagista, nessuno si aspetta da te la soluzione a tutti i problemi dell’azienda. È meglio rischiare di passare per rompiscatole, ma consegnare un lavoro pulito, piuttosto che fare la figura dell’incapace.

10- L’abito fa il monaco

Vestiti in modo adeguato e non avere paura di sembrare troppo elegante: sei uno stagista, è vero, ma evitare un abbigliamento troppo casual ti darà un’aria più professionale.

Altri articoli pubblicati su Klugg che potrebbero esserti utile se sei alle prime armi:

Condividi con i tuoi amici










Inviare